Un maestro da Nobel

 

In Candelo (BI) JN45BN si é svolta la manifestazione "Un maestro da Nobel" per ricordare sia il premio Nobel conferito a Guglielmo Marconi per la fisica nel 1909, sia il centenario della morte del prof. Vincenzo Rosa che fu suo mentore avvenuta in Candelo nel 1908, già ricordata con annullo postale durante il mercatino di Settembre 2008 in Occhieppo Inf. (BI) JN45AN, che la nostra sezione tiene tutti gli anni.

Il prof. Vincenzo Rosa oltre a svolgere la sua attività di insegnante era anche un capace sperimentatore, ne sono la prova gli strumenti per laboratorio di fisica da lui inventati e descritti nelle pubblicazioni d'epoca esposte durante la mostra e attualmente di proprietà del sig. Gianni Rosa suo pronipote, se qualcuno fosse interessato ad averne delle copie anastatiche può contattarmi c/o <presidente@aribiella.it>.

Ma perché questo professore é così importante?

Come Guglielmo Marconi ha ripetutamente dichiarato, da lui ebbe gli insegnamenti basilari di fisica e di elettrotecnica che gli permisero di portare a compimento la scoperta della radio, ma essendo il prof. Rosa anche un capace sperimentatore gli insegnò a costruire pile elettriche, a usare il tornio e soffiare il vetro e probabilmente anche altro, dobbiamo tenere presente che allora reperire certi materiali era impresa ardua e occorreva costruirseli da sé, tutto questo avvenne nel 1892 in Livorno dove il prof. Rosa insegnava, difatti Guglielmo Marconi riconoscente di questi insegnamenti ha dichiarato in più occasioni come il prof. Rosa fosse stato il suo vero maestro.

Forse senza questo incontro probabilmente la radio sarebbe nata un poco più tardi.

Noi della sezione ARI di Biella abbiamo impiantato per la mostra una stazione radio dimostrativa, realizzata con due decametrici operati da IK1HZV in CW e da IK1ZQH/IW1BIG in PSK31, mentre altre apparecchiature HF, Vhf, Uhf, pur accese erano solo in visione, a completamento é stato disposto anche materiale riguardante la vita della nostra sezione, altri pannelli e stampe inviate dalla società Italradio e dalla Fondazione Guglielmo Marconi, che stampati dal capace plotter del comune completavano il piano terra, mentre al piano superiore oltre al materiale espositivo veniva proiettato a ciclo continuo il film intitolato "Il mago delle onde" sulla vita di Guglielmo Marconi.

La manifestazione ha avuto la presenza straordinaria della principessa Elettra Marconi figlia del nostro mito.

Il programma della manifestazione comprendeva anche la tavola rotonda intitolata "La figura del prof. Vincenzo Rosa maestro di Marconi a cento anni dal premio Nobel e padre del Wireless" a cui hanno partecipato oltre alla principessa Elettra, il prof. Falciasecca della fondazione Marconi, i dott.i Morandotti e Cobisi della società Italradio, mentre per noi IZ1ERX Gabriele Bonaglia che ha presentato i radioamatori e IZ1ICI ing. Gianfranco Albis, nonché il prof. Parravicini del Politecnico di Milano e naturalmente il sig. Gianni Rosa.

 

Sugli spalti del comune per il montaggio delle antenne.

 

 

Il giorno 24/03/09 il montaggio delle due antenne verticali sugli spalti del comune, nella foto di destra e da Sx: IK1QFL, IK1SPF, IK1HZV, IK1ZQH, manca I1NDP assente in quel momento.

Nonostante le antenne fossero dimensionalmente poco efficienti in rapporto alle lunghezze d'onda impiegate e collegate con cavi piuttosto lunghi, la quantità dei QSO effettuati é stata soddisfacente.

 


 

Alcune immagini della manifestazione riprese da IW1ERV e IK1QLJ

 


Un omaggio floreale di benvenuto alla principessa Elettra da parte dei radioamatori al suo arrivo.

 


Qui siamo all'interno della sala cerimonie al momento dei saluti di rito, mentre viene consegnata una targa ricordo alla principessa Elettra.
Da Sx il vicesindaco prof. Chilà, il sindaco prof. Mariella Biollino, la principessa Elettra Marconi e il prof. Falciasecca della fondazione Guglielmo Marconi.

 


Il benvenuto alla principessa Elettra e agli altri partecipanti da parte dei radioamatori della sezione di Biella


 

Una veduta parziale del piano inferiore della mostra dove era sistemata la stazione radio, lo schermo al plasma era collegato ad un PC dove IK1ZQH operava in PSK31, tormentato al momento da IW1BIG che voleva fare girare il software in modo innovativo.
Al piano superiore oltre a altro materiale espositivo era proiettato a ciclo continuo il film "Il mago delle onde", sulla vita di Guglielmo Marconi e la scoperta della radio.


 

Un gruppo di radioamatori della sezione di Biella, il penultimo della fila anteriore é I1WWE segretario della sezione di Trivero.
Il terzultimo della fila posteriore e la prima della fila anteriore sono gli operatori IK1ZQH e IW1BIG che hanno supportato il traffico PSK31, mentre il terzo della fila anteriore é IK1HZV operatore CW.


 

Siamo all'interno della sala cerimonie, mentre il sig. Gianni Rosa ringrazia tutti gli intervenuti.
Da Sx: il sindaco, il prof. Falciasecca, la principessa Elettra Marconi, il sig. Rosa con la famiglia al completo. Alle loro spalle si intravede il ritratto del prof. Vincenzo Rosa.


 

Un altro momento presso la sala cerimonie


A metà mattinata, ci si é recati presso la strada da intitolare al prof. Vincenzo Rosa, che guarda il caso incrocia via Guglielmo Marconi.
La cerimonia della titolazione della strada al prof. Rosa.
Al termine gli abitanti della zona, ci hanno gentilmente offerto un rinfresco.
Sfortunatamente a causa del maltempo non era stato montato alcun impianto di diffusione sonora, prontamente sostituito da un megafono prestato dalla protezione civile.


 

Dopo la cerimonia della titolazione alla strada siamo andati tutti presso la casa dove visse il prof. Rosa per l'apposizione di una targa ricordo, a questo punto il programma prevedeva il ritorno presso mostra per il pranzo..

 


La principessa Elettra Marconi mentre dedica un pensiero ai radioamatori sul log della nostra stazione IQ1CM

 

 

Alle ore 13, convivio presso il ristorante Taverna del Ricetto dentro Il borgo antico.

Ma alle 15:30 tutti alla sala affreschi presso il centro polivalente Le Rosminiane di Candelo, per la tavola rotonda presentata dal sindaco prof. Mariella Biollino, che al termine ha passato la parola alla principessa Elettra Marconi, dopo il suo intervento è stata la volta del moderatore prof. Falciasecca che ha introdotto l'aspetto più tecnico della tavola rotonda.

Gli interessanti interventi dei relatori hanno ripercorso alcuni aspetti tecnici della storia della radio con accenni a scienziati di fama come Hertz, Einstein, Maxwell, Righi, Poincarè e altri, e naturalmente anche noi abbiamo dato buon contributo con gli interventi di IZ1ERX e IZ1ICI.

Si accenna inoltre che Marconi non fu solo radiotelegrafia, dato che i suoi esperimenti andarono molto oltre l'eclatante evento di accendere l'illuminazione della città di Sidney via radio, fatto questo conosciuto anche dai meno informati, ma ciò che probabilmente non tutti sanno é che il nostro mito mise a punto molteplici altri esperimenti, per esempio: un sistema di guida automatica per navi sperimentato al porto di Livorno o il ponte radio UHF di Radio Vaticana.

La principessa Elettra Marconi alla tavola rotonda mentre ci parla del tempo trascorso con il padre e riferendosi poi ai radioamatori, ricorda che oggi sono forse i soli rimasti ad usare il metodo pratico dell'autoapprendimento impiegato dal padre negli studi che lo portarono a scoprire la radio.


 

Da Sx: IZ1ERX, IZ1ICI, il dott. Morandotti, il prof. Parravicini, il sindaco di Candelo prof. Biollino, la principessa Elettra, il prof. Falciasecca, il dott. Cobisi con un suo amico e il sig. Rosa


 

Al termine della tavola rotonda si è tornati alla mostra dove la principessa Elettra ci ha ringraziato per la bella giornata trascorsa, salutando tutti i presenti con trasporto.

 

 

Ancora un'ultima immagine con noi radioamatori.

 

 

La principessa Elettra Marconi ha poi proseguito per una giornata di visita privata presso il santuario di Oropa (BI) JN45BN, dove come é noto il padre ebbe l'ispirazione che lo portò alla realizzazione della radio.
La mostra é rimasta aperta durante i tre fine settimana nel periodo dal 28/03 al 13/04/2009, con buon afflusso di visitatori.


IK1SPF