Associazione Radioamatori Italiani

 

2 novembre 1968

2 novembre 2008

40° della alluvione del Biellese

 

Il 2 novembre 1968, la notte ed il giorno seguente portarono nel Biellese una delle più devastanti alluvioni che il Piemonte ricordi.

La zona più colpita fu la Vallestrona.la Vallestrona.

Una settimana di ininterrotte precipitazioni, il picco maggiore si ebbe nella notte tra il 2 e il 3 novembre, dove caddero quasi 580 mm. di pioggia causando centinaia di frane che a loro volta determinarono smottamenti e allagamenti distruggendo intere frazioni dei paesi posti lungo il torrente Strona ed i suoi affluenti.

Il bilancio fu di 58 morti, un centinaio di feriti, quasi 350 abitazioni completamente distrutte, un centinaio di fabbriche con danni ingenti sia alle strutture che ai macchinari e migliaia di operai senza lavoro.

In quella tragedia i Radioamatori Biellesi dettero prova del loro slancio altruistico, della loro preparazione e della loro abnegazione doti queste apprezzate anche dal Presidente della Repubblica che conferì loro il suo personale riconoscimento.

Molti di quei Radioamatori sono scomparsi ma un ricordo sincero è sempre a loro rivolto accumunandoli alla memoria delle vittime di quella catastrofe.

I Biellesi, forti del loro carattere, seppellirono i loro morti e senza piangersi addosso si prodigarono per una pronta e solida ripresa.

 

INTERVENTO RADIOAMATORI

 

LE FOTO